L’ANALISTA PREVEDE UN RALLY DI BITCOIN COME AFFLUSSO DI VALUTA CHE RAGGIUNGE I „MINIMI GRAVI“

  • L’afflusso di bitcoin nelle borse criptate rallenta quando il prezzo si muove lateralmente in un intervallo di negoziazione molto ristretto.
  • Un analista vede il trend muoversi a favore dei tori sulla base dei dati forniti da Santiment, una piattaforma di analisi del comportamento criptato focalizzata sul comportamento.
  • Storicamente, una quantità decrescente di depositi nelle borse ha portato il Bitcoin rate più alto.

Non molti trader stanno depositando il loro Bitcoin nelle borse. Ed è adatto per la cripto-valuta.

Così dicono i dati forniti da un analista. Martedì, ha condiviso un grafico fornito da Santiment, una piattaforma di analisi del comportamento criptato, che ha mostrato una relazione unica tra i saldi Bitcoin System degli scambi e il suo prezzo. Così sembra, un credito BTC in calo induce tipicamente il prezzo della valuta crittografica a crescere più alto.

L’analista ha notato uno schema simile che si sta verificando attualmente. Ha evidenziato che i flussi di scambio di BTC sono ai loro „minimi storici“. Non c’è stato alcun interesse di vendita – e più a lungo il prezzo del Bitcoin rimane all’interno del suo attuale range di 8.100-10.500 dollari, più il sentimento di vendita si riduce.

„Con il calo dei flussi di scambio di BTC, è fantastico confrontare il modello con gli anni precedenti e vedere come sta prefigurando un potenziale imminente rincorsa dei prezzi“, ha detto Santiment in un post a parte.

PERCHÉ LA POMPA BITCOIN

La previsione rialzista serve all’idea popolare che le persone spostano il loro Bitcoin in piattaforme di trading solo quando vogliono venderlo o scambiarlo.

Negli ultimi anni, i portafogli a freddo sono diventati una destinazione ideale per conservare le valute criptate. Questo perché gli scambi sono sempre vulnerabili ai furti di sicurezza. Le persone, quindi, tengono una parte più grande delle loro disponibilità di crittografia lontano dalle borse, a meno che non vogliano metterle in commercio o vendere.

Quindi un saldo BTC in calo nelle borse mostra la tendenza dei trader a tenere ulteriormente i loro gettoni. Questo, a sua volta, riduce la pressione di vendita al di fuori del mercato delle valute criptate. Questo spiega perché Bitcoin ha evitato una correzione ribassista più profonda al di sotto dei 9.000 dollari nelle ultime tre settimane. Ci sono più acquirenti vicino al suddetto livello.

Santiment, nel frattempo, ha anche discusso la probabilità di una svendita. Parte della ragione era un sentimento ribassista altrettanto crescente vicino ai livelli di resistenza della gamma Bitcoin. La crittovaluta nelle ultime due settimane ha dovuto affrontare un rifiuto al rialzo vicino ai 9.300-9.500 dollari.

Nel frattempo, ha anche affrontato un’estrema pressione di vendita vicino ai vertici del quartiere locale all’interno dell’area da 10.000 a 10.500 dollari.

UN MACRO TAKE

Una delle ragioni per cui i trader sono cauti nell’acquistare Bitcoin ai massimi livelli locali è l’incertezza globale. La criptovaluta, più o meno, ha tallonato l’S&P 500 – un mercato a rischio che si è ripreso nel secondo trimestre nonostante l’incombente crisi economica guidata dal blocco indotto da COVID.

Gli osservatori vedono una correzione dell’indice USA come fatale per il Bitcoin. Essi ritengono che un crollo del mercato azionario indurrebbe gli investitori a compensare le perdite vendendo il Bitcoin in cambio di denaro. Lo stesso è accaduto durante la famigerata disfatta globale di marzo.

Ma tenere in mano 9.000 dollari dimostra che i trader vogliono aspettare a guardare come l’economia globale si riprende dopo la pandemia. Questo terrebbe gli orsi Bitcoin lontani dal coperchio.